ANIME GEMELLE

E l’ultima stazione arriverà

Pochi bagagli e nuovi orizzonti

Mentre il treno corre e scorre

Campi allagati, illuminati dai lampioni qua e là

Piantati come alberi di ferro arrugginito dal tempo

Rotaie Che sfiancano la strada verso il fato.

È il destino a fare e disfare dicono

Ma io che non ci credo invento

E lascio che i sogni inondino l’istante

Colorando alchimie sfavillanti tra me e me

Convinta che sia il muscolo rubino

A fare da padrone al mio vagare.

E non dimenticherò mai la tua anima

Io le appartengo

Anche se non ti vedrò là ad aspettarmi

Sarà per la prossima vita

Ne sono sicura quasi certa

Perché ti ho amato già

E ti riconoscerò sempre

Ovunque noi saremo.

E che ne sanno gli altri di ciò che è stato

Ricordo e vivo nel presente

Cercando sempre la freschezza del tuo sorriso

Che illuminerà sempre il mio vagare.

Fioralba Focardi 07/01/2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...