Firenze

Ora sei sola Firenze mia

Nessuno che ti ammira se non nei ricordi.

Mi manchi Firenze

Mentre sto qui a scrivere poesie

Mi vieni in mente

E penso che forse no, non sei da sola.

Immagino Dante e la sua Beatrice

Sui lungarni deserti

E forse si scambiano un bacio mai dato.

Ci sono Sandro e Simonetta

Vanno a braccetto per le tue vie

 Lorenzo e Giuliano che ammirano

Questa città che hanno voluto rendere così bella,

C’è Michelangelo e pure Leonardo

Si guardano torvi ma solo perché c’è troppo vento,

Filippo accanto a Giotto

Si danno la mano e si congratulano per ciò che hanno creato.

Brunetto Latini, Boccaccio e Petrarca

Declamano versi alla Loggia dei Lanzi

Savonarola stavolta non brontola e li ascolta

Guarda Firenze e tace

È troppo bella e mai così amata.

Guarda c’è Caterina che la lasciò quando era bambina,

C’è Machiavelli sornione come sempre

E Pier Capponi che fa suonare campane a festa stavolta.

 Vi prego Madonne e Messeri  

In questi giorni

Così tristi e dolorosi

Dove Firenze non fu mai sola

Portatele un bacio che mi manca davvero

Ditele che presto torneremo a giocare e a fare i fohi

Che a San Giovanni dal piazzale

Illuminano il cielo dei fiorentini.

FioralbaFocardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...