Ti cercherò

Dormono abbracciati pensieri

Stanchi di vagare nelle tue assenze

Incespicano si graffiano

E si acquattano tra i cespugli della malinconia.

Sentire il tuo odore

Inebriarmi di te è l’inico sollievo

Musicalmente fuso al tempo

Melodia di re e fa sulle ali di cori.

E nessun luogo avrà lo spazio adatto

A ricreare il mondo che avevamo scritto

Sbagliando toni e temi

Scegliendo l’incognita di un domani mai.

Ti cercherò

Anche se non ti conosco

Come ti conoscevo ieri

Potrai segliermi ancora

Dormire sui seni abbandonati

Per un salto

Che fu nel vuoto di un addio.

Fioralba Focardi

3 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...