Chiedimi una sola speranza

Urlo silenzioso

Di un’aurora distratta

Asservi una nota vagante

D’inchiostro sfumata.

Chiedimi una sola speranza

Te la donerò nel volteggio del vento

Emozioni e un abbraccio frenetico

Sono battiti di ali in volo.

Fremito lento è stare tra le braccia

Calore che sale e avvolge

Di vibrazioni ogni singola cellula.

Sei una preghiera

Mistico cantore

Dio di un olimpo disfatto

Su coltri sgualcite

Se fossero spine non recherebbero dolore.

E questo infinito si espande

Pulsare del tempo

In un vuoto miliardi di stelle

Forgiano dardi di luce

Al buio che svanisce.

Fioralba Focardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...