Era un giorno qualsiasi

Canto l’allegria di un giorno diverso

Preso, vissuto, steso come panni al sole

Ore dimenticate sul filo di ricordi.

Un giorno qualsiasi,

Era un giorno qualsiasi

E la tua compagnia era ciò che rendeva donna

Senza apparenze e ostentazioni

Non erano spalle nude da baciare

La traiettoria, apparente femminilità

la mia, per arrivare all’istinto

Perdendosi in un continuo abbraccio.

È un giorno diverso da ballare

La danza che da brividi, piccoli piaceri

Assaporati, tra un’apericena e la notte da disegnare

Saltellanti passi del salta-campana

Sul ponte, dove un angelo fa la guardia

E lascia passare solo chi, sa raccogliere una sfida

Pensieri innamorati, sono

Dadi lanciati in aria

Toccati dalle mani di un destino.

Fioralba Focardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...