Domande sul futuro

Sono abbastanza spendacciona, e in questo periodo mi ritrovo a fare conti su conti, evitando ogni spesa superflua.

Oltre al disagio che comporta la situazione sanitaria, c’è anche il disagio economico che imperversa per alcune categorie, direi quasi tutte.

Devo dire che prima del coronavirus, non consideravo deleterio arrivare a fine mese con pochi contanti, ora tutto questo è cambiato.

Ho analizzato questa mia sensazione mentre passeggiavo nel pomeriggio, cercando di rilassarmi.

I punti salienti sono due: il disagio dovuto  ai due mesi chiusa in casa e il lavoro.

Il primo punto è questione di poco e passerà con la ripresa delle uscite, ma il secondo punto è molto ingombrante da smaltire in poco tempo.

È un disagio che non avevo mai conosciuto prima: la cassa integrazione, che si protrae ancora, e non so ancora quando riprenderò a lavorare. 

Questa mancanza di attività lavorativa, porta pensieri negativi, sei costretta a pensare a cosa succederà se non potrò riprendere il lavoro? Cosa farò? Riuscirò a trovare un’altra attività che mi dia la possibilità di vivere dignitosamente?

Queste domande credo che siano in testa a tanti di noi, e creano un disagio psicologico non indifferente.

Osservare la realtà oggi sta diventando difficile!

Fioralba Focardi

6 Comments

Rispondi a Nonna Pitilla Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...