Sono sull’orlo dell’abisso

Confusione è l’indefinibile smarrimento

Della mente in funambolici pensieri

Sul filo della paranoia.

Passi di danza

Sono i respiri che salgono dal petto

E si spandono intorno alle tue mani

Affusolate, come giunchi in riva al fiume

Della mia follia.

Caos, caos sei il mio caos

Butti all’aria le certezze

Come vestiti sparsi qua e là

Cercando quelli più adatti all’occasione

Occasioni che non so acchiappare a volo.

Frughi nelle mie trincee

Schivando colpi a raffica, parole

Troppo sincere.

Ma sei la sveglia delle sonnolenti

Metamorfosi melanconiche

Quando mi sbatti in faccia le incongruenze

Di questo mio esistere di te.

E non so se mi ami

O resti fermo sulle tue conferme

Conferenze per un pubblico

Che ha lo stesso volto sempre.

E non so ancora comprendere

Se questo è amore corrisposto

O solo frutto appeso a un ramo

Sono sull’orlo dell’abisso

Ciliegia rossa la tua bocca.

Fioralba Focardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...