Amo cucinare

Che mi piace cucinare mi pare di averlo già accennato, ma oltre la cucina classica, amo sperimentare andando di fantasia con ciò che ho in frigorifero.

Ovviamente uso prodotti che stimolano il mio palato, evito tutto ciò che non va alle mie papille gustative.

Pensate che da bambina essendo io anemica, mia nonna Lina cercava di farmi mangiare il fegato, alimento ostico al mio palato.

Lo cucinava in tutte le salse, nascondendolo in piatti che potessero nascondere il suo forte sapore, schivavo i tranelli sempre, per sua disperazione.

Si arrese con il fegato e decise di optare per la carne di cavallo, ricca di ferro a quanto pare.

Ogni mattina si recava al mercato centrale, per poi raggiungere casa che distava dal centro un po’ di km. ma lei impavida ogni giorno faceva questo.

A quel punto il sapore mi andava e cercavo di fare contenta nonna e mamma.

Anni dopo quando ho cercato di ingurgitare una fettina di cavallo, lo stomaco si è chiuso ed è rimasto nel piatto.

Tornando al cucinare, trovo piacevole impiastricciare le pentole con nuovi accostamenti, sempre ripeto che abbiano i miei gusti.

Per esempio oggi cucinerò un semplice risotto con tutte e erbette che si trovano dall’ortolano: timo, maggiorana, erba cipollina, menta, cerfoglio e tutte quelle che trovate e che vi piacciono.

Fate cuocere il riso con un cipollotto, aggiungendo via via un brodo vegetale, mentre cuoce, preparate il condimento.

Con un coltello dalla lama larga tritate tutte le erbette finemente, niente aglio altrimenti il condimento perde di delicatezza.

In una padella fonda mettete panna da cucina io uso quella vegetale, indovinate perchè, p.s. anche il burro ovviamente è senza lattosio. Aggiungete le erbette che avete preparato, sale e pepe, e appena il riso è pronto scolatelo e versatelo in padella saltando il tutto. Io ci aggiungo anche un bicchiere di vino bianco secco, per la mantecatura.

Questo è un riso ottimo sia caldo che freddo a mio avviso, e d’estate è perfetto per evitare di stare troppo ai fornelli.

Buon appetito, niente foto perchè devo stare attenta alle dita:) ma prossimamente mi organizzo.

5 Comments

    1. Laura, meno male a volte mi sento sola con il mio ” non c’è fegato vero” 😊 comunque dopo posto un video molto divertente che s’intitola Fegatino…che è un inno alla semplicità dei cibi di una volta.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...