Onda temeraria

Tinto d’oro dal tramonto

Ormai impallidito

Muove le onde

Come fianchi di amanti

Il mare.

Onda temeraria

Scivolando penetri la corazza

Ostrica madreperlacea, schiusa

All’affabulazione di canti orfici

Nelle profondità

Di anime affini.

Fioralba Focardi ®

4 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...