Chissà cosa chiedi all’amore

Chissà cosa chiedi all’amore tu

Mentre sono qui a chiedere a me

La stessa cosa e non lo so ancora,

o forse sì che lo so

ma ho paura a chiedere e a restare.

Volteggiano le foglie

Appese ai rami in questa giornata d’estate

E il vento è dispettoso

Non lascia stare i panni stesi

Che danzano con grazia appesi ai fili

Un poi’ come noi

Che siamo legati da un filo sottile.

Potevo andare al mare, sai

Ma lo voglio rivedere con te

Chissà che effetto potrebbe disegnare

Come l’onda che sale, alchimia

Di pelle e sguardi da togliersi di dosso

E fare l’amore incuranti del mondo.

Chissà cosa chiedi all’amore tu,

Io l’ho capito mentre seduta ti aspetto

Su queste  rocce, pensieri

Che continuano a vagare

Nella sconfinata immensità dell’anima.  

 Fioralba Focardi®

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...