Di ciò che siamo in questo istante

Lenta scorre la sera
e non c’è stella lassù
a fare compagnia alla malinconia.
L’eco di parole mai dimenticate
è danza lenta
spoglia il cuore di fragole e di te.
Baci lenti corrono
lungo traiettorie di pelle
fruscii silenti offuscano le orbite terrestri
pianeti senza fretta
s’insinuano fra corpi e spazio.
In lontananza un musico di strada
suona un flauto di pan
mimando le movenze di antichi dei.
E tu preghi alla sete
di sgorgare fiamma
e io distratta
m’insinuo nella mente
cercando immagini da sovrapporre
alla mia diapositiva
sfuocata alla visuale
della voglia ancestrale.
Togli i segreti
sandali senza tacco
scalzi poveri affamati
ci sfameremo di pelle e anima
peccatori o santi
non saranno mai diversi
da ciò che siamo in questo istante.

Fioralba Focardi 12/07/2018

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...