SOLLIEVO DEL MIO TEMPO

Nuvolaglia sparsa nell’azzurro cielo
Ricordo di un temporale, ancora estate
Rimaste gocce appese ai rami
e sull’asfalto nero pozzanghere
si specchiano palazzi antichi e nuovi.
E della tempesta mia
La voce si confonde ai suoni
Il riso e l’immagine si appiccicano
Come gomma americana
E non va più via, resta, resta e non va più via.
Mendicante io di te
Mordo di me la fame che ho di te
Quella tenerezza che solo tu sai apparecchiare
Sull’anima e posi sulle labbra
Farfalla variopinta sulle ciglia schiuse.
Disseti il tempo smarrito tra braccia e seni
Mormorio di un ruscello destinato al mare
Rifugio a cui non so rifiutare asilo
Sollievo del mio tempo.

Fioralba Focardi 25/08/2019

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...