La mascherina mi dà l’affanno

È una strana poesia la mia

Fatta di malinconia e distanze

Ci si guarda negli occhi

Ma nemmeno loro sorridono tanto.

La mascherina mi dà l’affanno

Rallento il passo

Cerco un tavolino dove sedermi

Un caffè per favore

E la piazza è quasi deserta.

Per oggi ancora è zona gialla

E domani chissà

Ci sarà un museo aperto

Non importa se l’ho visitato mille volte

Ho bisogno davvero

Di tuffarmi nella bellezza.

Fioralba Focardi 19/01/2021

12 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...