Nel silenzio che cerco

Timidi e tiepidi

I raggi di una luce pallida

Irrompono con tenacia

Trapassando il grigiore del mattino.

Gli storni sul campanile

Distendono le ali al giorno

Per nuovi volteggi.

La panchina, ancora fradicia

Della pioggia di ieri

Aspetta

Sotto i rami spogli di un albero,

Apparentemente morto.

Mancano alla terra

Puntini colorati

Lasciati dall’allegria dei bimbi

Carnevale, anonimo si confonde

Nel silenzio che cerco.

Ed è un attimo caderci dentro

A quel silenzio perfetto

Solo fruscii lievi

A occhi chiusi ascolto

Il tepore del sole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...