L’unico sogno

La luce è giunta al suo crepuscolare abbandono

E l’ombra, si è ritirata nelle sue stanze

Come Penelope

Ho tessuto tutto il giorno la mia tela

Di  ingarbugliati fili

Che disferò prima di dormire.

E saranno i sogni

A ricucire gli strappi al tempo

Consumato inesorabilmente

Incautamente.

Naviga la mia barchetta

Tra i flutti dell’oceano

Realizzo sogni in grande

Ne ho da vendere,

Potrei barattarli  

Ma ne sono gelosa.

Costruirò un mausoleo alle mie sconfitte

Sacrificherò lacrime

E realizzerò una collana di fiori

D’appendere  alla porta

Dell’unico sogno che non scioglierò.

Fioralba Focardi 06/03/2021

7 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...