Stringimi l’anima

Pallido Dio di una notte
assuefatta al candore
di queste emozioni
a cui dai forme
innalzandomi a tua signora.
Stringimi l’anima
nel deserto arido
dei nostri assoli
coglieremo rose d’inverno
sui nostri fianchi stanchi.
E quando l’alba annuncerà
la sua ombra chiara
sospirerà d’invidia
spiando tende lievi ondeggiare
sui corpi addormentati.
Fioralba Focardi 23/03/2018

8 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...