Di un tempo perso, perduto, sprecato

L’immagine è presa da Pinterest

Timidi raggi,
Nel mattino accarezzano
Palpebre ancora addormentate
Baciano impertinenti lo sguardo
Svegliato dai colori di un arcobaleno.
Primavera ha quel profumo sensuale
Di prati in fiore e pollini volteggianti
Gli uccelli iniziano a cantare
E l’aria si fa tiepida.
Scivolando fuori dalle coperte
Si resta a guardare dalla finestra
Tanta bellezza.
Indosso ancora il pigiama
Quello del lungo inverno
Senza te ho freddo
E la mia coperta
La tua pelle
È assente.
Quante alchimie sono rimaste in panchina
Maledetta pandemia
Hai tolto la dolcezza dei nostri giorni
Invecchiati di un anno
A guardare fiorire stagioni
Come in un backstage
Di un tempo perso, perduto, sprecato.

Fioralba Focardi 24/03/2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...