Monotonia di una sera…

Monotonia, di una sera ancora giovane, per spacciarsi notte
Elucubrazioni di un gatto in amore
E un profumo quasi mistico, d’alberi in fiore
Finiscono così le ore convulse
Di un giorno perso nell’altrove che non vorrei.
Nuvole dai riverberi cangianti
Sorvolano il buio
Respiro quest’aria che inonda
Reclamando libertà di esistere
Senza lasciare che sia un’altra vita
A vivere la mia insana voglia
Di essere la tua ombra.
Spogliarsi di veli e trucco
Spettinare i capelli
Indossare solo la pelle
Scalza senza più tacchi
Diventare femmina bambina
Chiudere gli occhi
Lasciandoti scorrere
Musica dal tatto soave.
Voglio darti al mondo
Tu che sei parte del mio mondo
Senza esitazioni, viverti
Nella tempesta di una splendida follia.

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...