Galassia Cartwheel

Questa immagine composita a falsi colori mostra la galassia cartwheel vista dall’estremo rivelatore ultravioletto del Galaxy Evolution Explorer (blu); l’ampio campo del telescopio spaziale Hubble e la telecamera planetaria 2 in banda B luce visibile (verde); la telecamera a infrarossi dello Spitzer Space Telescope a 8 micron (rosso); e l’avanzato strumento array CCD imaging spectrometer-S del Chandra X-ray Observatory (viola).

Circa 100 milioni di anni fa, una galassia più piccola si tuffò nel cuore della galassia di Cartwheel, creando increspature di breve formazione stellare. In questa immagine, la prima increspatura appare come un anello esterno blu brillante ultravioletto. L’anello esterno blu è così potente nelle osservazioni di Galaxy Evolution Explorer che indica che Cartwheel è una delle galassie che emettono RAGGI UV più potenti nell’universo vicino. Il colore blu rivela agli astronomi che le associazioni di stelle da 5 a 20 volte più massicce del nostro sole si stanno formando in questa regione. I ciuffi di rosa lungo l’anello blu esterno sono regioni in cui sia i raggi X che la radiazione ultravioletta sono sovrapposti nell’immagine. Queste sorgenti di punti a raggi X sono molto probabilmente raccolte di sistemi stellari binari contenenti un buco nero (chiamato sistemi binari a raggi X massi). Le sorgenti di raggi X sembrano raggrupparsi attorno a ammassi stellari supermassici luminosi o ottici/ultravioletti.

L’anello interno giallo-arancio e il nucleo al centro della galassia derivano dalla combinazione di luce visibile e infrarossa, che è più forte verso il centro. Questa regione della galassia rappresenta la seconda ondulazione, o onda ad anello, creata nella collisione, ma ha molta meno attività di formazione stellare rispetto alla prima onda ad anello (esterna). I ciuffi di rosso sparsi in tutto l’interno della galassia sono molecole organiche che sono state illuminate dalla vicina formazione stellare di basso livello. Nel frattempo, le tinte di verde sono stelle a luce visibile meno massicce e più vecchie.

Sebbene gli astronomi non abbiano identificato esattamente quale galassia si sia scontrata con la Cartwheel, due delle tre galassie candidate possono essere viste in questa immagine in basso a sinistra dell’anello, una come blob al neon e l’altra come una spirale verde.

In precedenza, gli scienziati credevano che l’anello segnasse il bordo più esterno della galassia, ma le ultime osservazioni galex rilevano un disco debole, non visibile in questa immagine, che si estende fino al doppio del diametro dell’anello.

Pagina catalogo per PIA03296 (nasa.gov)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...