Dormendoti sull’anima

DIPINTO DI CLARE ELSAESSER

Miele e lillà profumano l’aria
manca una mano alla mia direzione
la pioggia rimanda bagliori di lampi
sulla cruna di un ago il cammello
ha già ricamato
poche parole di gocce e di sole.
E la gonna balla con il vento
quando sfiora le caviglie
e la tempesta sale al ventre
di una malinconia assopita
damascati arpeggi,
la musica di un violino
lambisce i fianchi,
un’eco canta la sua voce
addormentata alle fronde di un gelso
farfalla sfiorita alla notte
zagare e gitane hanno dato corpo
all’odore dei mughetti
e non so più chi sono.
Tu che sei il mio solstizio d’estate
dalla terra prendi forza
baciami fra spighe e menta
portami il cuore a ogni tuo ritorno
incartalo di pensieri soavi
come i vagabondi alle tre di nottambule ore
e io voglio essere la tua ombra e il tuo passo
leccare la fatica baciare le lacrime
e dannare l’alba sulle mie braccia e sui miei seni
e dormire fra i cuscini che non saranno più bagnati
ma solcheranno sospiri e capelli
mescolati e avvinghiati
alle labbra e alle nostre titubanze
portami nelle tue follie
le spoglierò d’amore
dormendoti sull’anima.


Fioralba Focardi 22/05/2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...