E un domani da inventare

Persi nelle poesie
sconfitti dalla realtà
mentre i sogni fuggono altrove.
È il tempo di fermare le paure
Scegliere dove andare
Prendere la rincorsa
Saltare oltre lo steccato di un rifugio ipocrita
Chiedere venia e andare.
Poeta scribacchino
Scegliere il tema da catechizzare
Non servono parole roboanti
Per scrivere una semplice parola.
La verità più bella sussurrata a fil di labbra
Appartiene al coraggio
Di dire restiamo qui a guardare la notte
Guardare il giorno
E un domani da inventare.

Fioralba Focardi 07/11/2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...