Baricentro di un sentimento

Dita laccate

Digitano veloci

Sulla tastiera,

Ho scelto colore rosso

Per intonarlo al sangue che pulsa

E scorre veloce in  vene e arterie

Se dovessi parlare di loro

delle loro funzioni vitali

Non sarebbe più poesia.

L’ho presa alla larga stasera

Forse  cercando un compromesso

Alle illusioni o forse ammaliata

Da questa luna quasi piena

Come un panino al  lampredotto

Mangiato al tavolino

Di un qualsiasi locale fiorentino.

Sei lontano chissà dove

Baricentro di un sentimento

Porti via il mio equilibrio

Mi rendi instabile

Come lo stelo di un fiore

In balia della tempesta.

Fioralba Focardi® 31707/2020

6 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...