Nel giorno del mai

Tu che sei melodia

Dammi un bicchiere di vino

E un camino acceso,

Aspetterò nell’eternità

Raggomitolata nelle incertezze

La risposta conoscitiva  

Del nostro amarci.

Sulle note di un pianoforte

Voglio conoscere

Il sentiero delle bocche cucite ai silenzi

Tu sei melodia che trasuda parole

Realtà o incantesimo

Dei giorni infestati d’assenze

E di movenze feline

In attesa del balzo finale

Per acciuffare l’esatto tempo

In questa danza

Che non si ferma

E incatena i nostri fianchi

Ai fili tessuti dal tempo

Nel giorno del mai

Diventato domani.

Fioralba Focardi 07/02/2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...