Forza e fragilità

Nella sera
dolcezze si palesano
dodici rintocchi
Cenerentola
rimasta scalza
raggiungerà
l’uomo che non è più azzurro cielo.
Senza pudore
ti manifesterai
nella tua dolcezza
e sarai la mela
senza veleno.
Assaporando l’immensità
di un istante.
Balleremo
fuggiremo
cercheremo
e nella danza
scioglieremo le nostre essenze
bevendo dai nostri calici.
Legami di te, fremiti come sferzate
sulla pelle, scaldami
e domerò la tua forza alla mia fragilità.


Fioralba Focardi 20/03/2018

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...